Jochen Mesle

-

Biografia

Jochen Mesle è uno scienziato geniale e un amante della montagna e della natura. Ha 32 anni e viaggia con 300 CV, qualità tedesca garantita. Basta dare un’occhiata ai suoi ultimi tour in montagna per convincersene. Cresciuto a Durbheim, un piccolo paesino tedesco, fino ai 17 anni Jochen praticava lo sci di fondo, per poi stabilirsi a Innsbruck, in Austria. Qui ha abbinato lo studio della fisica agli sport invernali e ha perfezionato la sua tecnica di sci e freeriding. Creatività e tecnica: la combinazione di questi due aspetti continua ad affascinarlo mentre scia. È un grande amante della neve fresca, sempre alla ricerca dell’oro bianco sulle vette più alte d’Europa. Sposta mari e monti per vivere della sua passione e passa il tempo libero con gli amici, determinato a realizzare i propri sogni. Amante dei lunghi viaggi ma desideroso di proteggere la natura al tempo stesso, Jochen ha deciso ben presto di ridurre l’impatto ambientale optando per il bikepacking e quindi per una forma di viaggio «pulita». Nel 2018 ha portato a termine un’avventura completamente «autoalimentata» con il suo amico Max Kroneck. Il punto di partenza della spedizione sciistica? Casa propria, nel sud della Germania. 6 settimane on the road, 1800 km percorsi, 35 000 metri di dislivello e un sogno che si realizza. Dopo aver pedalato e sciato attraverso Germania, Austria, Svizzera, Italia e Francia, hanno partecipato ai migliori ski festival del mondo con il loro documentario prodotto da El Flamingo. Jochen Mesle è un attivista ambientale, un atleta che si allena duramente e dotato di grande spirito organizzativo. Non è solo un freerider, ma un amante della montagna a tutto tondo. Un ragazzo che vale oro!

Jochen utilizza gli Atris per le sciate quotidiane e i tour sulla neve. Predilige gli Anima per tracciare linee ampie sui pendii e non può fare a meno dei Nocta per scatenarsi durante le più pazze giornate sulla neve profonda.

Per saperne di più

Altri crows